Terminale Carta myPOS - Lettore di carta di credito mobile
Blog di myPOS Suggerimenti

Perché i pagamenti contactless potrebbero non funzionare


Se possiedi una carta di debito o di credito, è probabile che tu abbia effettuato pagamenti utilizzando la tecnologia contactless di queste carte.

I pagamenti contactless rappresentano miliardi di transazioni in tutta Europa e vi sono indicazioni che questo metodo di pagamento dovrebbe aumentare solo entro la fine del decennio.

A volte, tuttavia, potrebbero verificarsi casi in cui si riscontra che il pagamento contactless non è stato accettato.

Quali sono le possibili ragioni per il rifiuto?

Diamo un’occhiata più da vicino.

Perché la mia carta contactless non funziona?

Esistono diversi motivi per cui la tua carta contactless non funziona e la più ovvia è che nel tuo account non ci sono fondi sufficienti o che hai raggiunto il limite di spesa giornaliero.

In alternativa, potrebbe esserti richiesto di inserire Chip e PIN per motivi di sicurezza.

Infatti, in base alla direttiva sui pagamenti europea, PSD2 e ai suoi ultimi requisiti, ti verrà chiesto di inserire il PIN quando effettui cinque transazioni consecutive contactless o quando l’importo totale del singolo acquisto supera 150 EUR nel giro di 24 ore.

Ciò è dovuto agli standard di sicurezza che mirano a garantire una riduzione delle frodi da parte dei truffatori che potrebbero aver ottenuto la tua carta a tua insaputa.

Altri motivi per cui la tua carta potrebbe essere rifiutata:

  • Alcune nuove carte hanno bisogno di inserimento Chip e PIN per attivare l’opzione contactless: se hai appena ricevuto la tua nuova carta di debito o di credito e dovrai attivarla, la prima volta che la usi ti verrà chiesto di inserire Chip e PIN. Ciò garantirebbe una navigazione fluida in seguito.
  • La tua carta è danneggiata fisicamente: molte nanotecnologie vanno nella creazione di carte di debito e di credito e possono essere facilmente danneggiate dall’acqua, dalla luce solare in eccesso o da altri elementi naturali e artificiali. Sono relativamente fragili ed è per questo che è consigliabile conservare la carta in un luogo sicuro. (questo è anche un importante suggerimento di sicurezza). Se la carta è stata danneggiata, dovresti contattare il provider della tua carta e richiederne una nuova per poterla utilizzare in modo efficace in futuro. La maggior parte dei provider di servizi offre nuove carte gratuitamente, anche se è una buona idea ricontrollare questa opzione.
  • Il terminale POS su cui stai cercando di pagare non supporta i metodi di pagamento contactless: questo è un altro problema comune relativo ai pagamenti contactless. Il motivo è semplicemente che l’esercente non ha un terminale POS che supporta i pagamenti contactless. Ecco perché è una buona idea verificare con lui se è presente questo metodo di pagamento prima di effettuare l’acquisto.
  • Hai raggiunto il limite giornaliero: un altro motivo per cui la tua carta potrebbe essere rifiutata è dovuto al raggiungimento del limite di spesa giornaliera personale. Questi limiti sono stabiliti dagli istituti finanziari per garantire una gestione più efficace dei fondi. In questo modo si aggiunge un ulteriore livello di protezione e sicurezza. Con myPOS è possibile regolare i limiti giornalieri semplicemente aprendo l’app mobile myPOS e modificando le impostazioni necessarie.

Sii consapevole e informato

Anche se può essere spiacevole avere un pagamento contactless rifiutato è probabilmente il risultato di una delle situazioni sopra descritte.

C’è spesso un motivo semplice e logico per i pagamenti rifiutati, devi solo essere a conoscenza delle varie possibilità del rifiuto.

In questo post del blog, abbiamo mostrato alcuni dei motivi per cui la tua carta contactless potrebbe non funzionare.

Grazie a questi dettagli, ora puoi effettuare acquisti contactless più sicuri e consapevoli.

Condividi questa foto:

Post associati

Utilizziamo i cookie

Utilizziamo i cookie e altre tecnologie di tracciamento per ottimizzare il nostro sito e per fornire ai suoi visitatori informazioni mirate. Scopri di più

In alternativa, puoi gestire i cookie .

2-3