Supporto tecnico

Discriminazione dell'IBAN

  • Cos'è la discriminazione dell’IBAN?

    In breve, la discriminazione dell’IBAN si verifica quando una società/istituto all'interno della Single Euro Payments Area (SEPA) non accetta un IBAN emesso da un fornitore di servizi di pagamento, che ha sede in un altro paese membro SEPA. Tale società/istituzione richiede in genere di inserire un IBAN che inizia solo con il codice paese nazionale di uno stato specifico o di un IBAN in un formato nazionale. Questo caso costituisce una violazione dell'articolo 9 del regolamento SEPA (regolamento (UE) n. 260/2012), che vieta il diverso trattamento degli IBAN, purché gli IBAN siano raggiungibili tramite il circuito SEPA.

    Come gestire la discriminazione dell’IBAN?

    Ci sono diversi passaggi da seguire nel caso in cui ci si trova di fronte alla questione della discriminazione dell’IBAN. Tra questi:

    • Informare la società/istituzione che si è rifiutata di completare il trasferimento che viola l'articolo 9 del regolamento SEPA.
    • Inviare un reclamo scritto formale, se la società/istituzione non risponde al reclamo iniziale.
    • Per l’inosservanza del reclamo scritto formale, contattare l'organismo di regolamentazione competente o l'autorità competente del proprio paese.
    • Informare myPOS sulla questione inviandoci un messaggio di posta elettronica all'indirizzo help@mypos.com.

    Per i modelli delle lettere formali di denuncia che segnalano la discriminazione dell’IBAN, vedere qui.

    Questo articolo è stato utile?

    Grazie per il tuo feedback!

    Grazie per il tuo feedback!

    Inviaci i tuoi feedback

Utilizziamo i cookie

Utilizziamo i cookie e altre tecnologie di tracciamento per ottimizzare il nostro sito e per fornire ai suoi visitatori informazioni mirate. Scopri di più

In alternativa, puoi gestire i cookie .

2-3