Terminale Carta myPOS - Lettore di carta di credito mobile
Blog di myPOS Suggerimenti

Come effettuare pagamenti NFC con i dispositivi Android

Il lettore NFC è una tecnologia sviluppata a partire dal 2004, in seguito al Forum Near Field Communication organizzato nel 2004 da Nokia, Philips e Sony.

Questo sistema permette di utilizzare lo smartphone, dopo aver scaricato l’app, per effettuare pagamenti con carta di credito: ogni dispositivo portatile che integra un chip NFC viene riconosciuto dai POS contactless fino a una distanza di 4 centimetri.

I pagamenti Nfc al momento sono accessibili tramite l’utilizzo di sistemi operativi Windows Phone, Android e IOS

Cosa significa NFC

La tecnologia NFC prende il nome dall’acronimo Near Field Communication, che letteralmente significa comunicazione a corto raggio:

la connettività a radio frequenza, nello specifico, consente di mettere in collegamento due dispositivi che si trovano a poca distanza l’uno dall’altro.

Negli ultimi tempi questa tecnologia ha aperto al  mondo dei pagamenti, presentandosi come un valido sostituto delle carte di credito. Ormai questa opportunità di pagamento è diffusa in molti punti vendita.

Le apps Android che permettono pagamenti con il telefono

A partire dal 2012 anche in Italia ha trovato applicazione questa tecnologia.

Le quattro compagnie telefoniche italiane (Tim, Tre, Vodafone e Wind) assieme all’operatore virtuale PosteMobile hanno trovato un accordo per lo sviluppo e la diffusione di questi sistemi NFC che permettono di pagare col cellulare android.

Sono state, infatti, sviluppate sempre più apps da scaricare sui propri dispositivi mobili che permettono questi pagamenti.

Di seguito potete trovare una lista delle Apps per pagamenti NFC più usate nel 2019:

Paypal Mobile Cash

Paypal Mobile Cash è un’app sviluppata da Paypal che permette di inviare soldi, ricevere pagamenti e realizzare dei pagamenti online con smartphone.

E’ disponibile per Android e iOS. Ha funzioni molto semplici. Viene richiesto l’introduzione del numero del telefono o una e-mail della persona alla quale si vuole inviare il pagamento.

Le transazione sono gratuite, se si utilizza il saldo Paypal. Però è prevista una commissione del 3,4% più una tariffa fissa di 0,35€, se si utilizza la carta di credito relazionata con un conto corrente.

Google Pay

Precedentemente, questa app era stata lanciata nel 2015 con il nome di Android Pay. Nel 2017 è stata accorpata a Google Wallet ed è così nato Google Pay.

Questa app è disponibile per gli utenti Android e IOS. Una volta che si scarica la app e ci si iscrive basta associare un conto bancario, una carta di credito oppure una prepagata.

Questa App non ha costi di commissione e l’utente può effettuare acquisti in totale libertà.

Postepay

L’App Postepay si conferma tra gli “e-wallet” più utilizzati dagli italiani: sono infatti circa 8 milioni i download finora eseguiti.

Offre al cliente servizi informativi e dispositivi in un’unica piattaforma il cui accesso e utilizzo è reso sicuro non solo attraverso l’inserimento del proprio codice personale, ma anche tramite riconoscimento biometrico e impronta digitale, per i clienti che lo desiderano e che sono in possesso di un dispositivo mobile abilitato.

Consente di effettuare  pagamenti NFC tramite Google Pay.

Samsung pay

Samsung pay è la app che consente di effettuare pagamenti con il tuo smartphone Samsung in maniera semplice e sicura.

Molto semplice da usare ed anche da configurare. Samsung Pay garantisce la sicurezza dei dati delle tue carte di pagamento grazie a tre livelli di sicurezza:

  • identificazione tramite impronta digitale, scansione dell’iride o PIN
  • tokenizzazione dei dati della carta, in modo che non sia mai memorizzata una carta o dati sensibili.
  • la piattaforma di sicurezza Samsung Knox integrata nel tuo dispositivo che protegge i dati

Huawei Pay

Huawei Pay è un sistema di pagamento tramite smartphone Huawei simile a Samsung Pay e Google Pay: consente di effettuare transazioni nei negozi dopo aver associato all’account e al dispositivo una o più carte di credito.

Per effettuare un pagamento l’utente deve semplicemente avvicinare lo smartphone (o lo smartwatch) dotato di NFC al POS abilitato e autorizzarlo tramite impronta digitale o codice PIN.

Anche questa app ha puntato su semplicità e sicurezza con la tokenizzazione dei dati.

Ricevere pagamenti NFC android con myPOS

Anche myPOS da la possibilità ai propri clienti tramite app di trasformare il proprio telefono Android o IOS in un POS mobile, dando la possibilità di accettare ovunque si trovino pagamenti NFC semplicemente, senza costi mensili o costi nascosti.

Il vantaggio di myPOS sta nel fatto che ha reso la vita dei propri clienti molto più facile dotando tutti i suoi terminali POS della tecnologia NFC.

Condividi questa foto:

Post associati